Ireneo Massidda

FISARMONICISTA

Compositore, concertista e docente di fisarmonica

Biografia

Compositore, concertista e docente di fisarmonica

Biografia

Ireneo Massidda inizia a studiare Fisarmonica da privatista con il M° Mario Cocco all’età di otto anni, mostrando uno spiccato interesse per questo strumento. Inizia la sua attività di Concertista all’età di tredici anni, partecipando a numerose manifestazioni Isolane e collezionando numerose apparizioni televisive.  A sedici anni si iscrive alla classe di flauto traverso presso il Conservatorio Statale di Musica G.P. da Palestrina di Cagliari, sotto la guida del M° Gesualdo Pellegrini, conseguendo nel 1990 il Compimento Superiore. Contemporaneamente, associa e applica le conoscenze e le tecniche, acquisite grazie ai suoi studi, alla musica Etnica ed al liscio, accrescendo l’interesse per questo strumento. Si è dedicato con particolare attenzione allo studio dell’oscillazione ritmica del mantice.

Ireneo Massidda inizia a studiare Fisarmonica da privatista con il M° Mario Cocco all’età di otto anni, mostrando uno spiccato interesse per questo strumento. Inizia la sua attività di Concertista all’età di tredici anni, partecipando a numerose manifestazioni Isolane e collezionando numerose apparizioni televisive.  A sedici anni si iscrive alla classe di flauto traverso presso il Conservatorio Statale di Musica G.P. da Palestrina di Cagliari, sotto la guida del M° Gesualdo Pellegrini, conseguendo nel 1990 il Compimento Superiore. Contemporaneamente, associa e applica le conoscenze e le tecniche, acquisite grazie ai suoi studi, alla musica Etnica ed al liscio, accrescendo l’interesse per questo strumento. Si è dedicato con particolare attenzione allo studio dell’oscillazione ritmica del mantice. Nel 1991 fa parte di una trasferta (contestualmente ad un progetto della Regione Sardegna) in Argentina e Brasile in compagnia del coro di Neoneli e del M° di Launeddas Luigi Lai. 
E' ospite innumerevoli volte al programma regionale "Sardegna Canta" (trasmesso dall'emittente televisiva "Videolina"), al Vinitaly di Verona, al BIT (Borsa Internazionale del Turismo) di Milano con il gruppo folk di Maracalagonis. E' stato ospite nella trasmissione "Linea Verde" (trasmessa dall'emittente nazionale "Rai Uno") e in Francia per Telethon France. Ha partecipato a svariati Festival C.I.O.F.F. (Festival Mondiale del Folklore).  Nella penisola ha tenuto concerti da solista (e con il figlio Alessio) a Uliveto Terme, Cinisello Balsamo, Alessandria, Torino, Milano, Belluno e Padova (solo per citarne alcuni). Con i gruppi folk si è esibito in Polonia, Germania, Cecoslovacchia, Bulgaria, Ungheria, Grecia, Francia, Svizzera, Olanda, Portogallo, Lussemburgo, Spagna, Croazia, Belgio.  E’ stato per cinque anni il fisarmonicista dell'orchestra “Malinda Mai”, con la quale ha inciso un CD e ha partecipato ad una serie di importanti concerti, trasmessi dalle reti televisive Regionali e Nazionali. 
Ha collaborato per circa 20 anni con il gruppo folk "Tradizioni Popolari" di Solarussa (OR).
Tutt'ora collabora con orchestre di liscio, gruppi folk, Cori (tra cui il Coro "Maurizio Carta" di Oristano, diretto dal M° Salvatore Saba), esibendosi nelle Piazze e nei Teatri, contestualmente a feste locali così come a festival internazionali.  Attualmente Compositore, Concertista e Docente di Fisarmonica presso diverse scuole civiche di musica.

Leggi di più

Nel 1991 fa parte di una trasferta (contestualmente ad un progetto della Regione Sardegna) in Argentina e Brasile in compagnia del coro di Neoneli e del M° di Launeddas Luigi Lai. 
E' ospite innumerevoli volte al programma regionale "Sardegna Canta" (trasmesso dall'emittente televisiva "Videolina"), al Vinitaly di Verona, al BIT (Borsa Internazionale del Turismo) di Milano con il gruppo folk di Maracalagonis. E' stato ospite nella trasmissione "Linea Verde" (trasmessa dall'emittente nazionale "Rai Uno") e in Francia per Telethon France. Ha partecipato a svariati Festival C.I.O.F.F. (Festival Mondiale del Folklore).  Nella penisola ha tenuto concerti da solista (e con il figlio Alessio) a Uliveto Terme, Cinisello Balsamo, Alessandria, Torino, Milano, Belluno e Padova (solo per citarne alcuni). Con i gruppi folk si è esibito in Polonia, Germania, Cecoslovacchia, Bulgaria, Ungheria, Grecia, Francia, Svizzera, Olanda, Portogallo, Lussemburgo, Spagna, Croazia, Belgio. 
 


E’ stato per cinque anni il fisarmonicista dell'orchestra “Malinda Mai”, con la quale ha inciso un CD e ha partecipato ad una serie di importanti concerti, trasmessi dalle reti televisive Regionali e Nazionali. 
Ha collaborato per circa 20 anni con il gruppo folk "Tradizioni Popolari" di Solarussa (OR).
Tutt'ora collabora con orchestre di liscio, gruppi folk, Cori (tra cui il Coro "Maurizio Carta" di Oristano, diretto dal M° Salvatore Saba), esibendosi nelle Piazze e nei Teatri, contestualmente a feste locali così come a festival internazionali.  Attualmente Compositore, Concertista e Docente di Fisarmonica presso diverse scuole civiche di musica.

L'album: una pietra miliare della fisarmonica sarda

L'album

Ireneo Massidda presenta Passus de Ballu, una raccolta dei brani più celebri della fisarmonica sarda.

Pubblicato nel 2010, questo album immortala oltre 30 anni di carriera in piazze e concerti, nei quali Ireneo si contraddistingue per le sue doti di esecutore e di virtuoso della fisarmonica. 

Il libro: tradizione consacrata dalla stampa

Il libro

Con questo libro, uscito contestualmente al CD, Ireneo mette a frutto la sua esperienza di "maestro" nell'accezione più completa e pregnante del termine. Infatti, per il repertorio della fisarmonica sarda questo volume rappresenta una tappa importante poiché, per la prima volta, la stesura delle trascrizioni procede parallelamente alle esecuzioni musicali e ne rappresenta con chiarezza grafica i caratteri formali ed i tratti stilistici, essendo costruita e scrupolosamente misurata dallo stesso interprete. Questo libro si rivolge a tutti coloro che vogliano accostarsi al ballo sardo "con la stessa mentalità e curiosità con cui ci si accosta ad un brano di musica classica o leggera, avendo davanti uno spartito , un testo da analizzare, studiare, anche eseguire esattamente, o comunque una base certa, documentata, da cui partire per eventuali altri esiti".

Le ultime news

Facile passo processionale....

Pubblicato da Spartiti di musica popolare sarda su Mercoledì 4 dicembre 2019

Pass'e trese ......facile facile per uso Didattico.

Pubblicato da Spartiti di musica popolare sarda su Sabato 30 novembre 2019

All'amico Pietro...

Pubblicato da Spartiti di musica popolare sarda su Martedì 24 settembre 2019